Justice League (2017): Un timido film sugli eroi di casa DC

Justice League locandina

Justice League

Titolo originale: Justice League

Anno: 2017

Paese di Produzione: Stati Uniti d’America

Genere: azione, fantascienza, fantastico, avventura

Casa di produzione: DC Films, DC Entertainment, Warner Bros. Pictures, RatPac-Dune Entertainment, Cruel and Unusual Films, Atlas Entertainment

Distribuzione: Warner Bros. Pictures

Durata: 120 min

Regia: Zack Snyder

Sceneggiatura: Chris Terrio, Joss Whedon

Montaggio: David Brenner, Richard Pearson, Martin Walsh

Fotografia: Fabian Wagner

Musica: Danny Elfman

Attori: Ben Affleck, Henry Cavill, Amy Adams, Gal Gadot, Ezra Miller, Jason Momoa, Ray Fisher, Jeremy Irons, Diane Lane, Connie Nielsen, J. K. Simmons, Ciarán Hinds, Joe Manganiello, Jesse Eisenberg

Trailer italiano del film – Justice League

Dopo i controversi e criticatissimi “L’uomo d’acciaio” e “Batman vs Superman”, la Warner decide di fare uscire un progetto cinematografico molto diverso dai due precedenti rendendolo meno dark e dai toni meno cupi. Ricordiamo che il 18 Marzo 2021 è uscito in America su HBO Max la visione originale di Zack Snyder.

Con Superman defunto e con la minaccia di Steppenwolf alle porte, Bruce Wayne è costretto a fare squadra con gli eroi del pianeta Terra formando la Justice League.

Wonder Woman (Gal Gadot), Batman (Ben Affleck) e Flash (Ezra Miller) - Justice League
Wonder Woman (Gal Gadot), Batman (Ben Affleck) e Flash (Ezra Miller) – Justice League

Trama Justice League

Non lo riconosco questo mondo.

Io non devo riconoscerlo. Devo salvarlo.

Alfred e Bruce – Justice League

Dopo la morte di Superman il pianeta Terra è indifeso. I nemici provenienti dalle stelle sono venuti a sapere della morte dell’eroe e ora che il pianeta appare una preda facile diviene un territorio di conquista per le loro ambizioni.

Bruce Wayne, ispirato dalla morte del kryptoniano, decide di arruolare una squadra di eroi per fronteggiare l’imminente minaccia di Steppenwolf in cerca delle “scatole madri” per ottenere il potere che gli permetterà di soggiogare definitivamente il pianeta. Ma se è facile arruolare l’amazzone Diana Prince (Wonder Woman) e il giovane velocista Barry Allen (Flash), sarà più difficile cercare di convincere il brusco e arrogante Arthur Curry (Aquaman) e il tormentato Victor Stone (Cyborg). Ma nonostante le proprie diversità dovranno unire le forze per tentare di fermare il pericoloso Steppenwolf.

Steppenwolf - Justice League
Steppenwolf – Justice League

Recensione Justice League

Madre. Millenni in esilio, alla ricerca… E oggi mi hai chiamato a casa, finalmente.

Steppenwolf – Justice League

Un film con una storia travagliata tra indecisioni, cambi di sceneggiatura sul finale, scene rigirate e una C.G.I. imbarazzante per un progetto che dovrebbe avere una portata elevata, ma in cui la Warner e Joss Whedon sembrano aver deciso di non osare riponendo in questa pellicola delle ambizioni piuttosto basse qualitativamente. Se Snyder con le sue pellicole precedenti ha cercato di prendere una direzione più matura ricercando una strada divergente al classico cine-comic, la Warner decide di riprendere fortemente le redini della situazione indirizzando il film verso un prodotto “sicuro” e Justice League è proprio questo: un normale film di supereroi.

Il drastico cambio di sceneggiatura e regia è evidente, Whedon ci dà una pellicola leggera con delle scenette comiche alla “Marvel”, alcune volte imbarazzanti e fuori contesto, evidenziando il fatto che la produzione voglia avvicinarsi sempre di più alla visione della concorrenza. Le scene aggiunte hanno degli effetti speciali imbarazzanti (i baffi di Superman) ma comunque non tutto è stato vano.

Justice League parte un po’ in lentezza ma è normale con l’introduzione dei vari personaggi che comunque sono introdotti in modo abbastanza intelligente e non forzati e buttati in mezzo alla trama senza senso. Di seguito il racconto si risolleva anche grazie ad un susseguirsi di scene che riescono a dare una certa caratterizzazione alla pellicola. In conclusione Justice League porta a casa il risultato con un film senza troppe pretese e senza una vera e propria caratterizzazione non distinguendosi dalla “massa” di film supereroistici degli ultimi anni.

Un bel tavolo tondo, con sei sedie laggiù.

E spazio per altri.

E spazio per altri.

Bruce e Diana – Justice League

Note Positive:

  • Trama non troppo complicata
  • Interpretazioni degli attori protagonisti
  • Inserimento non troppo forzato dei vari eroi

Note Negative:

  • Film un pochino anonimo
  • Gli effetti speciali usati molto male
  • Caratterizzazione dei personaggi principali come Batman che viene cambiata più volte solo per fare qualche battutina

Leave a Reply

11 − 6 =