Le fate ignoranti – La serie (prima stagione, 2022): Abbiamo ancora bisogno di opere necessarie?

Le Fate Ignoranti - locandina

Le fate ignoranti – La serie

Titolo originale: Le Fate Ignoranti – La serie

Anno: 2022 

Paese: Italia 

Genere: Drammatico, romantico 

Casa di Produzione: R&C Produzioni 

Distribuzione: Disney+ 

Ideatore: Ferzan Ozpetek 

Stagione: 1 stagione 

Puntate: 8  

Regia: Ferzan Ozpetek e Gianluca Mazzella 

Sceneggiatura: Ferzan Ozpetek, Gianni Romoli, Carlotta Corradi e Massimo Bacchini 

FotografiaLuigi Martinucci

MontaggioPietro Morana

Musica: Pasquale Catalano

Attori:  Cristiana Capotondi, Eduardo Scarpetta, Luca Argentero, Carla Signoris, Serra Yilmaz, Deniz Burak, Paola Minaccioni, Ambra Angiolini, Anna Ferzetti, Edoardo Purgatori 

Trailer della serie italiana Le Fate Ignoranti

Dal 13 aprile, su Star all’interno della piattaforma streaming Disney+, uscirà la serie tv Le fate ignoranti, tratta dell’omonimo film campione d’incassi e fenomeno culturale diretto dal regista Ferzan Ozpetek. Venerdì 8 aprile, le prime due puntate, sono stata presentato in anteprima, in sala erano presenti il regista Ferzan Ozpetek, Gianluca Mazzella e parte del cast. 

Trama de Le Fate Ignoranti – La serie

Antonia è una donna borghese molto innamorata del marito Massimo tanto da costruire con lui un rapporto intenso ed esclusivo. Dopo la morte improvvisa del marito a causa di un incidente, Antonia è devastata dal lutto tanto da chiudersi in sè stessa. Quando scopre che Massimo aveva un’amante decide di mettersi sulle sue tracce, ma la vita parallela del marito non era con una donna ma con un uomo, Michele. Dopo uno scontro iniziale, tra i due nasce un’amicizia, Antonia inizia a frequentare la casa di Michele e la sua cerchia di amici, scoprendo che per Massimo erano una seconda famiglia.  

Recensione de Le Fate Ignoranti – La serie

Nel 2001 c’era un desiderio di apertura, di voglia di cambiare punti di vista, di sperimentare nuove conoscenze e la nostra storia si collocava perfettamente in quel clima. Ora la stessa storia, vent’anni dopo, si ritrova collocata in un momento molto diverso, di ripiegamento in se stessi e chiusura verso l’altro. Il mondo delle Fate ignoranti che allora sembrava un allegro invito alla diversità e alla novità ora invece è una zattera in difesa, pronta a resistere ai nuovi venti di restaurazione che soffiano, più o meno espliciti, nel mondo.

Ferzan Ozpetek

Abbiamo ancora bisogno di opere necessarie? Nel 2001 la società era più propensa ad aprirsi al rinnovamento culturale, non esisteva più un unico concetto d’amore e di famiglia. Le fate ignoranti hanno contribuito a dare questa ventata di normalità, diventando un cult per quella generazione che aveva voglia di scoprire un mondo nuovo, di abbracciare quella diversità che con gli anni si è trasformata in normalità.   Ma nel 2022, dopo anni di manifestazioni e di battaglie, c’è ancora una fetta di società che ha paura, che festeggia quando un disegno di legge viene bocciato, che manifesta un odio ingiustificato attraverso atti di violenza che troppo spesso occupano spazi di giornale. Quindi la serie diventa un’opera necessaria. Vent’anni dopo abbiamo ancora bisogno del variopinto mondo delle fate ignoranti per contrastare i pregiudizi e l’odio. 

Le-fate-ignoranti-scena
Fotogramma de Le Fate Ignoranti – La serie

Ferzan Ozpetek (Rosso Istanbul) ci ripropone la stessa storia, ma la serialità della trama permette di approfondire alcuni aspetti che nel film venivano solo accennati. Viene sviluppata la storia d’amore tra Massimo, interpretato da Luca Argentero, e Michele, Eduardo Scarpetta, mentre nel film serviva solo da prologo per l’incontro tra Antonia, Cristiana Capotondi (La mafia uccide solo d’estate) e Michele. Massimo ha uno spazio più ampio, il pubblico ha la possibilità di conoscere meglio il suo personaggio, soprattutto il suo rapporto con la moglie e con il suo amante. La storia non viene raccontata dal punto di vista di Antonia ma i punti di vista sono molteplici e le storie di ogni personaggio, che nel film erano appena tratteggiati, vengono approfondite.  

Le fate ignoranti - scena
Le fate ignoranti – scena

Edoardo Scarpetta ricopre il ruolo che fu di Stefano Accorsi, dimostrando di essere un’attore di talento, padroneggiando con maestria il vortice di emozioni che caratterizzano il suo personaggio. Per Antonia Ozpetek si affida a Cristiana Capotondi che da un interpretazione del tutto nuova rispetto al personaggio interpretato da Margherita Buy.  

Le fate ignoranti - scena
Le fate ignoranti – scena

In conclusione

Sulle note di “Buttare l’amore” di Mina, sigla della serie, le fate ignoranti sono pronte ancora una volta ed emozionarci e a farci sorridere, attraverso le storie dei personaggi che animano in quella terrazza del quartiere Ostiense. 

Note positive

  • Regia
  • Le interpretazioni del cast
  • Un interessante approfondimento del film originale

Note negative

  • /

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.