Little Ballerinas: I sogni, l’impegno e la disciplina per diventare grandi

locandina  Little Ballerinas

Little Ballerinas

Titolo originale: Petites danseuses

Anno: 2020

Paese di produzione: Francia

Produttore: Pyla Prod, Upside Films

Distribuzione: KMBO

Genere: documentario

Durata: 1h 30min

Regista: Anne-Claire Dolivet

Fotografia: Jérôme Olivier

Trailer di Little Ballerinas

Trama di Little Ballerinas

Siamo in Francia, dentro la scuola di danza classica di Muriel dove tra una lezione e l’altra va a insegnare il duro lavoro e la disciplina per delle piccole e talentuose bambine che con dedizione e sudore danno tutte loro stesse per raggiungere il loro obbiettivo: divenire ballerine. Il tutto viene narrato attraverso la quotidianità di quattro alunne del corso, Ida, Olympe, Jeanne e Marie, che hanno tra i 6 e 11 anni, e le loro famiglie sempre pronte a supportarle mostrando, in alcuni casi, delle divergenze stesse con l’insegnante Muriel.

Il tutto si focalizza sul mondo competitivo della danza giovanile, in cui le bambine devono imparare a vivere all’interno senza essere schiacciate dalla pressione.

Recensione di Little Ballerinas

Una storia onesta dal sapore di infanzia, questo è Little Ballerinas, un omaggio al mondo della danza e alle sue prerogative educative che un insegnante deve avere per crescere prima di tutto degli ottimi esseri umani e puoi delle grandi artisti. Il regista, attraverso una fotografia con toni chiari e che sfrutta maggiormente la macchina a mano, riprende senza pregiudizi la scuola di Muriel concentrandosi maggiormente sulle lezioni di danza, in cui vediamo le giovani ballerine lottare contro i loro problemi interiori e debolezze per riuscire a superare ogni difficoltà che incontrano sul loro percorso, mostrando sempre un falso sorriso sul volto come l’insegnante pretende durante il ballo. La cineasta Anne-Claire Dolivet si sofferma anche sui semplici rapporti tra le allieve della scuola, tra invidie, amicizie e estremo supporto di squadra, senza rinnegare i momenti di semplice quotidianità della giovani con i loro genitori o a scuola o ad alcuni compleanni dove mostrano maggiormente tutta la loro passione per la danza, anche se il mondo della scuola e dei compiti poteva e doveva essere maggiormente ampliato e narrato all’interno del film documentario.

Mi chiamo Jeanne, ho 6 anni, ho iniziao a ballare quando avevo due anni e mezzo, ballo il lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato. La domenica è il mio giorno libero.

Little Ballerinas

La pellicola vuole mostrare il duro lavoro e il sacrificio dei bambini per raggiungere fin da subito un alto livello competitivo per ottenere riconoscimenti e successi fin da subito. Un esempio risiede già in una bambina di sei anni, Jeanne, che ha perso in parte la sua infanzia dedicando ogni attimo della sua esistenza ad un arte: il ballo. In lei però sono riscontrabili anche le forti pretese interne della famiglia, sopratutto dalla madre, che vuole che la figlia, dopo aver ottenuto un prestigioso premio, diventi sempre più brava e competitiva tanto da andare a sradicare la piccola dalla sua scuola di danza per immetterla in lezioni privati, dove la piccola può rischiare di perdere quel senso di gioco che poteva trovate nella classe di Muriel stando con altre bambine.

Ben riprese risultano le scene delle lezioni di danza dove vediamo e sentiamo il lavoro estenuante che c’è dietro ad una performance artistica, in cui ogni loro gesto deve essere accompagnato da una espressione e apparenza disinvolta come se ciò che stanno facendo sia semplice. Molte sono le riprese dedicate agli esercizi alla sbarra dove udiamo la voce di Muriel che dà consigli tra un port de bras e un’attitude, immettendo già in quei piccole vite la tradizione della danza stessa e donando a loro la passione per il duro lavoro fisico fondamentale per ottenere risultati in quel settore così crudele.

Note negative

  • Le riprese
  • Le giovani ragazzi che ben si mostrano

Note positive

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.