Servant 3 (2022): Paranoia e sangue

Servant 3 locandina serie tv terza stagione

Servant 3

Titolo originale: Servant

Anno: 2022

Paese: Stati Uniti d’America

Genere: Horror

ProduzioneBlinding Edge Pictures, Dolphin Black ProductionsEscape Artists

Distribuzione: Apple TV+

Ideatore: Tony Basgallop

Stagione: 2

Puntate: 10

Regia: M. Night Shyamalan, Ishana Night Shyamalan, Carlo Mirabella-Davis, Dylan Holmes, Celine Held, Logan George, Kitty Green, Veronika Franz, Severin Fiala

Attori: Lauren AmbroseToby Kebbel, Nell Tiger Free, Rupert Grint, Sunita Mani

Trailer italiano di Servant 3

Dal 21 gennaio 2022, arriva su Apple Tv+ la terza stagione della serie psicologica a tinte horror di Tony Basgallo, Servant, che segue una coppia di Filadelfia dopo che un’indicibile tragedia apre le porte a una forza misteriosa per entrare nella loro casa, cambiando drasticamente le dinamiche familiari e di relazione all’interno della coppia. In queste dieci puntante, dalla durata massima di 30 minuti, troviamo Lauren Ambrose, Toby Kebbell, Nell Tiger Free e Rupert Grint, a cui si aggiunge Sunita Mani (“Spirited”, “Mr. Robot”, “GLOW”).

Trama di Servant 3

Leanne si è difesa dalla setta, uccidendo la donna con il velo, Josephine, che intendeva compiere un processo di purificazione macabro sulla giovane, colei che ha smarrito la propria strada divina percorrendo un sentiero pericoloso e oscuro. La giovane Tata dopo aver lottato e vinto contro la sua nemica, per non far scoprire ai Turner l’omicidio da lei compiuto, nasconde il cadavere dietro alla parete della sua camera, in un piccolo spazio inutilizzato, iniziando a parlare con la donna morta. Dopo tre mesi, Leanne è sconvolta e paranoica temendo che la setta possa fare del male a lei e al bambino. Proprio a causa della sua ansia e terrore di trovarsi dinanzi a una nuova minaccia le impedisce di uscire da casa e di stare all’area aperta, anche una breve passeggiata in un parco dietro casa, dove degli strani ragazzi sembrano vivere, è per lei un atto difficile, sconvolgendola nel profondo. Dorothy si prende cura di Leanne cercando di sbloccarla ma ben presto la reporter televisiva inizierà a sentirsi sempre più minacciata dalla presenza di quella ragazza, temendo che quella Tata possa mettere in pericolo la sicurezza di Jericho. Tutto ciò darà inizio a un terribile scontro tra le due donne di casa.

Lauren Ambrose, Toby Kebbell and Rupert Grint in “Servant,” now streaming on Apple TV+.
Lauren Ambrose, Toby Kebbell and Rupert Grint in “Servant,” now streaming on Apple TV+.

Recensione di Servant 3

La terza stagione si muove entro le mura domestiche e in quei luoghi esterni accanto all’abitazione dei Turner, come la strada e un parco, che scopriamo in questi dieci episodi, e che mette in contatto Sean e Leanne con un gruppo di giovani senza tetto che sembrano vivere 24h su 24 in quel luogo. Servant 3 indaga, ancor più delle passate stagioni, le dinamiche interpersonali tra i personaggi, portando le loro relazioni a un nuovo livello, andando a cambiare radicalmente gli equilibri che avevamo conosciuto nei passati venti episodi. La rottura interna tra i componenti della famiglia ha inizio da Dorothy colei che inizia a nutrire dei dubbi su molte questioni iniziando dentro di sé un moto di riscoperta e di lucidità mentale: riflette sul suo passato, domandandosi come mai lei non riesce a ricordare uno spaccato della sua vita, quello post – partum, come se quei giorni fossero coperti totalmente da una folta nebbia mentale, i suoi dubbi e perplessità su quel periodo vengono incrementati anche da voci esterne che le chiedono come mai qualche mese prima ci fosse un’ambulanza e molteplici poliziotti a casa sua, istante che la donna, colei che non accetta di aver ucciso il figlio appena nato, non ricorda minimante.

Dorothy in questa stagione si comporta come amica con Leanne, cerca di aiutarla a riprendersi dal suo tormentato passato. Le due donne passano molto tempo insieme all’interno dell’abitazione, ballando e chiacchierando.  Leanne, terrorizzata da ciò che ha fatto e dal non riuscire più a ridare vita agli insetti morti, si affeziona sempre più a Dorothy che non vede più come un’amica o un padrone di lavoro ma come una madre, una persona da accudire e aiutare a tutti i costi, anche contro la volontà di questa. Se all’inizio della terza stagione il loro rapporto è ottimo, alcuni aventi tragici riguardanti Leanne che si scontra nuovamente con la cattiveria della setta mettono in allerta la giornalista che inizia a nutrire una paura crescente per suo figlio, che non potrà mai essere fuori pericolo in presenza di Leanne; così mentre la giovane riprende possesso della sua vita, iniziando a frequentare i ragazzi del parco (contro il volere di Dorothy che vede in loro similitudini da setta), la signora Turner cade entro un vortice di paranoia e di ansia che la conduce a prendere una decisione drastica contro il volere del fratello e del marito. Questa sua decisione, dovuta alla comprensione della natura di Leanne, la mette in pericolo e va a modificare il legame che lei aveva creato con il marito e la Tata in maniera drastica, conducendola verso un finale tragico e brutale riguardo.

La serie si muove entro l’abitazione creando quella suspense, attraverso episodi che mostrano una strana quotidianità che mette in luce un suo lato oscuro e pericoloso, i registi e sceneggiatori hanno la capacità in questi dieci episodi di iniziare a mostrare alcuni tasselli, soprattutto riguardo alla comparsa degli insetti all’interno della casa Turner e sulla vera natura di Leanne, una brava ragazza che intende fare del bene, una giovane in cerca di una famiglia e di una madre a cui attaccarsi e di cui prendersi cura, una persona che vuole fare del bene ma nel farlo commette atrocità. Leanne in questa stagione si mostra come il vero nemico della storia, poiché la giovane, ormai distaccatasi dalla setta ora decide per sé, compiendo scelte molto discutibili e che metteranno in allerta Dorothy, la persona che tifava di più per lei.  La capacità degli sceneggiatori è però quella d’incominciare a mostrare alcune verità senza però toccare i punti cardine dello show: il bambino e la verità su Leanne e la setta, i tre elementi che tengono in piedi il tutto.

Lauren Ambrose and Nell Tiger Free in “Servant,” now streaming on Apple TV+.
Lauren Ambrose and Nell Tiger Free in “Servant,” now streaming on Apple TV+.

In conclusione

La vicenda ci concentra sul rapporto che Dorothy ha con la sua famiglia e la Tata, il tutto per portare a uno strappo relazionale che avrà il suo epicentro nel finale, una finale di stagione che svela molti elementi narrati: come il vero potere di Leanne e ciò che lei è disposta a fare per salvare il bambino e aver accanto a se Dorothy, che nella sua mente ha preso il posto della madre. Mantenendo invariate le musiche e lo stile registico e fotografico della prima e seconda stagione, Servant 3 possiede dieci ottimi episodi e dunque è sempre più possibile affermare come Servant sia una delle più riuscite serie tv degli ultimi anni, dalle interpretazioni alla scrittura fino alla regia, peccato che i Golden Globe si dimentichino della sua esistenza.

Note positive

  • Rapporto tra Dorothy e la sua famiglia e la Tata
  • Svelare alcuni elementi senza toccare il mistero centrale della storia
  • Atmosfera

Note negative

  • /

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.