Conferenza stampa di Lee Jung-Jae, l’ospite d’onore al Florence Korea Film Fest 2022

Grazie al Florence Korea Film Festl 2022 arriva in Italia Lee Jung-Jae colui che ha indossato i panni del protagonista della serie di successo Netflix, Squid Game, un attore di lunga data famoso in soprattutto in corea per pellicole come Jeongsa (1998), Over the Rainbow (2002), The Housemaid (2010). In questa edizione Lee Jung-Jae terrà una masterclass (disponibile fino al 17 su MYmoviesONE) ed è andato a presentare uno dei suoi ultimi film, dal titolo Liberaci dal male del 2020 che uscirà in Italia nella primavera 2022 grazie a Blue Swan e Eagle Pictures.

Presso il Ristorante Frescobaldi Firenze, l’8 Aprile 2022, l’attore ha tenuto una conferenza stampa parlando delle piattaforme di streaming, dell’amore per il buon cibo e per la moda italiana e soffermandoci sulla serie che lo ha reso celebre nel mondo, Squid Game. A termine dell’evento ha ricevuto uno speciale riconoscimento da Antonio Mazzeo, presidente del Consiglio Regionale della Toscana.

Video della conferenza, realizzato da Stefano Del Giudice

È la prima volta che viene in Toscana?

Ero già stato qui per motivi di viaggio, ma per il Festival è la prima volta. Del capoluogo toscano ho già apprezzato l’arte e l’architettura e mi piace molto anche la moda. Io ho girato un film che si chiama il Mare e con questo nome ho aperto da circa tre anni un ristorante e in questo periodo sto apprezzando di più la cucina e il vino Italiano.

Il protagonista di Squid Game è un personaggio che si oppone al sistema, dagli spettatori è visto come un eroe. Lei lo sente questo personaggio?

Per me è un personaggio molto importante, è un personaggio in realtà molto debole. All’inizio lui non agisce per aiutare gli altri, li aiuterà solo alla fine. Dunque si evolve passando da essere un debole a uno molto forte, e io sono molto contento di aver interpretato un personaggio del genere. Ho anche pensato che in questa società la collaborazione e l’amore sono una cosa essenziale. Noi in realtà vogliamo spesso essere aiutati e anche aiutare altre persone, in Squid Game possiamo però vedere che ci sono molti tradimenti, scene in cui le persone vengono aggredite… Ma guardando queste scene possiamo pensare che le persone non vogliono in realtà ciò, ma sperano ancora che c’è il bene nel mondo. Molti YouTuber quando guardano questa serie tv hanno delle reazioni in cui dicono “No, questo è sbagliato… Non si deve fare così”, quindi credo che le persone abbiano ancora una morale e che il messaggio che Squid Game voleva rappresentare è stato trasmesso in tutto il mondo in maniera corretta: non a favore della violenza, ma contro la violenza.

Conferenza stampa di Lee Jung-Jae, l'ospite d'onore del Korea Film Festival 2022
Conferenza stampa di Lee Jung-Jae, l’ospite d’onore del Korea Film Festival 2022

Le serie Squid Game è stata accusata di essere eccessivamente violenta, tanto che alcuni hanno richiesto l’eliminazione della serie dal catalogo di Netflix. Molti ragazzi hanno imitato la serie in Italia, non rifacendo i giochi ma picchiandosi.

Questa serie in realtà è destinata solo a un pubblico adulto… Non so come questi bambini hanno potuto accedere a questo contenuto. Sono molto dispiaciuto del fatto che dopo aver visto la serie questi bambini usano la violenza dopo aver fatto un gioco. Credo che serva un forte controllo, una diversificazione dei contenuti di programmi per bambini/ragazzi e quelli solo per adulti.

Netflix esportando e creando i dramma coreani potrebbe cambiarli nell’essenza? E come pensa evolverà in futuro il rapporto tra Netflix e i K-drama?

Sicuramente grazie a Netflix e alle piattaforme web, ci siamo potuti avvicinare al pubblico italiano, anche perché i contenuti coreani non sono sempre facili da distribuire. Penso che queste piattaforme possano offrire contenuti rilevanti in tutto il mondo. Inoltre, a causa della pandemia la distribuzione di molti film è stata arrestata, ma spero che ora queste forme d’arte possano arrivare direttamente nelle case del pubblico di tutto il mondo. Oltre a Netflix c’è Amazon Prime Video, Disney Plus… Quindi ci sono tante piattaforme che stanno lavorando all’estero.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.