Jumanji: The Next Level (2019), Il divertimento è di nuovo assicurato

Trailer ita di Jumanji: The Next Level

Jumanji: The Next Level arriva nelle sale cinematografiche statunitensi il 13 dicembre 2019 e in Italia dodici giorni dopo. Diretto da Jake Kasdan, con protagonisti Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart, Karen Gillan e, nelle vesti di nonno Eddie, Danny De Vito, il film si presenta come il sequel di Jumanji – Benvenuti nella giungla (2017) nonché seguito a sua volta del primissimo Jumanji del 1995 tratto dal racconto di Chris Van Allsburg. I punti di forza di The Next Level sono l’affascinante fotografia e l’ilarità che scaturisce dalle strampalerie dei personaggi.

Trama di Jumanji: The Next Level

Spencer, Anthony, Martha e Bethany dopo essere sopravvissuti all’avventura di Jumanji non sono più uniti come l’ultima volta. Le loro strade si sono separate e ognuno conduce una vita propria. Così il gruppo di amici organizza un brunch per ritrovarsi e trascorrere del tempo insieme. Spencer tuttavia è turbato da questo incontro poiché ha chiesto a Martha una pausa di riflessione dalla loro storia. Il ragazzo dunque, preso dallo sconforto, si reca in cantina e riattiva la console del gioco. Jumanji però è guasto e non rispetta tutte le opzioni selezionate trascinando con sé anche nonno Eddie e il suo amico Milo. Un altro livello pieno d’insidie è lì ad attenderli.

Quando ci siamo riuniti la prima volta eravamo persone diverse da come siamo ora.

cit. Spencer – Jumanji: The Next Level

Recensione di Jumanji: The Next Level

Ci risiamo, l’avventura continua. Ritorna spassoso più che mai il secondo capitolo di Jumanji. Sgangherati, con più esperienza, e tosti al punto giusto – o quasi –, il gruppo di amici composto da Spencer, Anthony, Martha e Bethany rivive un’altra avventura nel bizzarro e insidioso mondo videoludico. Stavolta a essere assorbiti dalla forza energetica della console sono anche il nonno di Spencer, Eddie, e il suo ex socio Milo. Inoltre, i personaggi vengono stravolti a causa di un guasto del videogioco che non permette la stessa scelta degli avatar dell’ultima volta. Il sorriso infatti scappa inevitabilmente quando nei panni del Dr. Smolder Bravestone, invece di Spencer, si ritrova nonno Eddie; anchilosato e bloccato da un problema all’anca, in quel corpo aitante e potente si sente una dinamite incontrollabile. Smorfie, espressioni e dialoghi scorrono in un solco di dilettevole spirito.

Mentre, ad incarnare lo zoologo Franklin “Topo” Finbar è, al posto di Anthony, l’anziano Milo che con la sua cadenza e lo scandire delle frasi a rilento evita di fornire informazioni utili in tempo, mettendo così il gruppo in pericolo davanti ai feroci animali del fantastico luogo. Il punto forte di Jumanji: The Next Level, come in Benvenuti nella giungla, è il grottesco mescolato a una comicità di situazione esilarante grazie alla buonissima interpretazione degli attori. Infatti, più che dirigere l’obiettivo della telecamera sull’avventura dai toni maggiormente seri, Kasdan preferisce realizzare una pellicola leggera, orientata al sorriso e alla commedia, il cui obiettivo non è il rischio e il pericolo in sé ma il senso dei rapporti umani e l’unione del gruppo. L’obiettivo è pienamente raggiunto.

Note positive

  • Piacevolezza
  • Fotografia
  • Personaggi

Note negative

  • Semplicità

Leave a Reply