Le relazioni pericolose (2022): una rivisitazione non riuscita

Le Relazioni Pericolose.Locandina

Le Relazioni Pericolose

Titolo originale: Dangerous Liaisons

Anno: 2022

Nazione: Francia

Genere: Dramma adolescenziale, Sentimentale

Casa di produzione: Autopilot Entertainment

Distribuzione: Netflix

Durata: 109 Min

Regia: Rachel Suissa

Sceneggiatura: Slimane-Baptiste Berhoun, Choderlos de Laclos, Rachel Suissa

Fotografia: Giovanni Fiore Coltellacci

Montaggio: Romain Rioult

Musiche: Clément Dumoulin

Attori: Paola Locatelli, Simon Rérolle, Ella Pellegrini, Alexis Michalik, Oscar Lesage, Jin Xuan Mao, Julien Lopez, Camille Léon-Fucien, Aymeric Fougeron, Tristan Zanchi, Elsa Duchez, Héloïse Janjaud

Trailer del film Le Relazioni Pericolose

Le Relazioni Pericolose è uscito l’8 luglio 2022 su Netflix. È l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Choderlos de Laclos. La pellicola è scritta da Slimane-Baptiste Berhoun, Choderlos de Laclos, Rachel Suissa. In regia Rachel Suissa. L’opera è prodotta da Samuel Amar, Eleonore Dailly, Edouard de Lachomette. Il cast è formato da Paola Locatelli, Simon Rérolle, Ella Pellegrini, Alexis Michalik, Oscar Lesage, Jin Xuan Mao, Julien Lopez, Camille Léon-Fucien, Aymeric Fougeron, Tristan Zanchi, Elsa Duchez, Héloïse Janjaud.

Trama de Le Relazioni Pericolose

L’adolescente Célène lascia Parigi e il fidanzato Pierre e si trasferisce a Biarritz. Arrivata in questo nuovo luogo, ha a che fare con l’élite cattiva della nuova scuola. Al capo dell’istituto ci sono Vanessa, ex star del cinema e regina d’Instagram, e Tristan, famoso campione di surf Tristan, tanto pericoloso quanto affascinante.

Le Relazioni Pericolose. Samuel Amar, Eleonore Dailly, Edouard de Lachomette
Le Relazioni Pericolose. Samuel Amar, Eleonore Dailly, Edouard de Lachomette

Recensione de Le Relazioni Pericolose

Questo ennesimo adattamento è indirizzato agli adolescenti e la regista Rachel Suissa è stata brava a scegliere gli attori (protagonisti), adatti per ricoprire i loro rispettivi ruoli: Ella Pellegrini (Vanessa), Simon Rérolle (Tristan) e Paola Locatelli (Célène). Questi personaggi emergono bene anche grazie all’uso della fotografia, curata ed elegante. Le tematiche de Le Relazioni Pericolose sono chiare: l’amore, la ferocia, la cupidigia, la vanagloria, il sesso, gli scandali, gli inganni, le droghe e i rapporti interpersonali. Tutto racchiuso nei contenuti d’Instagram, dove si fa a gara a chi ha più follower. Infatti, sin dai titoli di testa, lo spettatore sa che cosa c’è alla base della pellicola. La voce di Tristan, infatti, dice “il potere è la fama” e questo non può che far riferimento al mondo dei social.

Purtroppo, però, nell’opera c’è poca originalità nella costruzione di molte scene. Vengono copiate, infatti, molte sequenze di altri film amati dagli adolescenti come Mean Girls. Per quanto riguarda la storia, inoltre, viene seguita, passo passo, quella originale del romanzo. L’unica cosa che viene modificata in fase di sceneggiatura è la trasformazione delle lettere in monologhi fatti dai protagonisti ai follower dei loro profili Instagram. Ogni personaggio, infatti, ha a che fare con i propri ormoni incontrollabili e vivono nell’ansia di venire accettati a tutti i costi. E questa fama può essere davvero ritenuta tale se provieni dall’epoca dei social network. Un vantaggio che ha Le Relazioni Pericolose è la mancanza di pregiudizio nei confronti dell’orientamento sessuale. Non c’è bullismo nei confronti di chi è omosessuale.

Le Relazioni Pericolose. Samuel Amar, Eleonore Dailly, Edouard de Lachomette
Le Relazioni Pericolose. Samuel Amar, Eleonore Dailly, Edouard de Lachomette

Il villain non è cattivo, ma triste, una grande debolezza del film

Se si è cattivi, lo si è con tutti, senza distinzione di nessun tipo. Un’altra debolezza del lungometraggio è la scrittura del personaggio di Tristan. Quello di Malkovich e di Phillippe, come nel romanzo, era cattivo, quello di Rérolle, invece, è semplicemente triste. In lui non si vedono né lascivia e né l’intento di commettere delle cattiverie con coscienza. È, piuttosto, un ragazzo esausto e ignavo. È chiaramente innamorato di Célène, ma dal punto di vista fisico ed emotivo, non sembra molto coinvolto. Appare molto più freddo, rispetto al Valmont di Malkovich e al Sebastian di Phillippe. E questo è un vero peccato, perché con Vanessa, il personaggio è una delle colonne portanti dell’intera storia. Non partirebbe nessun racconto senza la cattiveria di questi due personaggi.

Le Relazioni Pericolose. Samuel Amar, Eleonore Dailly, Edouard de Lachomette
Le Relazioni Pericolose. Samuel Amar, Eleonore Dailly, Edouard de Lachomette

Gli adolescenti in questa pellicola sono volgari e superficiali

Quindi, per chi ha visto il film dell’88 e del ’99, è meglio che non si aspetti attrazione e seduzione, perché sono assenti. La versione 2022 de Le Relazioni Pericolose, infatti, viene presentata come una pellicola anticonvenzionale, contemporanea ed erotica, ma, durante la visione è chiaro che non c’è nulla di tutto questo. Per la regista, gli adolescenti di oggi sono volgari, faciloni e superficiali. Sembra, infatti, che, per questo film, siano stati tolti il fascino e la particolarità del romanzo e questo è un’altra debolezza, forse, la principale. Manca anche quella sensazione di morte che viveva silenziosa in tutti i personaggi, nell’88 e nel ’99. Viene sottovalutato anche il potenziale rapporto carnale tra Vanessa e Tristan, che nei film precedenti è stato molto ben curato e caratterizzato.

Il sesso, per i protagonisti delle pellicole di Frears e Kumble, era qualcosa di grandioso, di molto significativo per il loro ego e il loro piacere fisico. In questo lungometraggio, invece, non viene usato solo per creare shock. Tutto, poi, appare esagerato e artefatto. Quindi, sarà difficile, in futuro, poter definire quest’opera come un cult, perché è molto lontano dal film di Frears e di Kumble. Le Relazioni Pericolose del 2022, quindi, è un film facilmente dimenticabile. Perché è stato confezionato come un qualsiasi altro teen movie. Eppure, la storia aveva delle caratteristiche davvero eccezionali per creare una pellicola degna di nota.

In Conclusione

La versione 2022 de Le Relazioni Pericolose è un adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Choderlos de Laclos venuto male. Ha perso tutte le bellissime e affascinanti caratteristiche del libro e dei film dell”88 e del ’99. È stato asciugato così tanto, da essere diventato uno classici teen movies.

Note Negative

  • Regia
  • Personaggi
  • Scrittura
  • Attori

Note Positive

  • Fotografia

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.