Top Gun: Maverick (2022) – Un sequel potentissimo che vola alto

TOP GUN: MAVERICK locandina

Top Gun: Maverick

Titolo originale: Top Gun: Maverick

Anno: 2022

Nazione: Stati Uniti d’America

Genere: Azione

Casa di produzione: Jerry Bruckheimer Films, Paramount Pictures, Skydance Media

Distribuzione: Eagle Pictures, Paramount Pictures Italia

Durata: 131 min

Regia: Joseph Kosinski

Sceneggiatura: Justin Marks, Eric Singer

Fotografia: Claudio Miranda

Montaggio: Eddie Hamilton

Musiche: Hans Zimmer, Harold Faltermeyer

Attori: Tom Cruise, Miles Teller, Jennifer Connelly, Val Kilmer, Jon Hamm, Glen Powell, Lewis Pullman, Ed Harris, Manny Jacinto, Jean Louisa Kelly, Jay Ellis, Bashir Salahuddin, Monica Barbaro, Peter Mark Kendall

Trailer italiano di “Top Gun: Maverick

Era il 1986 quando nelle sale di tutto il mondo sbarcava Top Gun. Il film del compianto Tony Scott si impose con forza nella cultura pop, portandosi dietro di sé l’aura di film cult e proponendo un immaginario che sarebbe di lì in poi divenuto iconico, composto da aerei e piloti, musica, occhiali da sole ray-ban, giacche in pelle, partite di pallavolo sulla spiaggia. All’epoca la critica non impazzì per la pellicola che, anzi, venne abbastanza mediocre. Negli anni comunque vi è stata da parte degli addetti ai lavori una forterivalutazione del lungometraggio action di Tony Scott. Nel 2022, dopo trentasei anni dall’uscita di Top Gun, arriva in sala il sequel, distribuito in sala, dopo due giorni di anteprime (21-22 maggio), il 25 maggio.

Tom Cruise torna a interpretare il Capitano Pete "Maverick" Mitchell in Top Gun: Maverick.
Tom Cruise plays Capt. Pete “Maverick” Mitchell in Top Gun: Maverick della Paramount Pictures, Skydance e Jerry Bruckheimer Films.

Trama di Top Gun: Maverick (2022)

Dopo più di trent’anni di servizio come uno dei migliori aviatori della marina, Pete Mitchell si spinge ancora oltre il limite, come coraggioso pilota collaudatore pronto ad affrontare nuove sfide.

Scena action in Top Gun: Maverick
Scena action in Top Gun: Maverick

Recensione Top Gun: Maverick (2022)

Incertezza. Questo era il sentimento che accompagnava l’annuncio del sequel di “Top Gun“. Difficile reagire diversamente. La pellicola con protagonista Tom Cruise era in tutto e per tutto “figlia” degli anni ’80. Una riproposizione contemporanea di un film che era totalmente impregnato in un epoca ben precisa rischiava di apparire ben oltre la forzatura, soprattutto perché il mondo e il gusto del pubblico sono totalmente diversi da quelli degli anni dell’uscita del film di Tony Scott; infatti il Top Gun del 1986 trovava la sua forza in un approccio al cinema molto distante da quello del cinema moderno più mainstream: semplicità e spettacolarità erano le parole chiave. Quando però assistiamo ai primi minuti di “Top Gun: Maverick” percepiamo che la ricetta funziona ancora e ogni dubbio viene fugato da un film potentissimo, di cui la capacità immersiva è il principale punto di forza.

Il regista Joseph Kosinski dirige con mano ferma e sicura la pellicola, regalandoci scene d’azione aeree mozzafiato che danno allo spettatore l’impressione di “essere lì”. Probabilmente non vedevamo delle scene action così potenti e dinamiche da Mission Impossible:Fallout (2018), diretto da Christopher McQuarrie. Ad accumunare le due pellicole è Tom Cruise che in entrambi i casi va ben oltre il semplice ruolo di attore ed è partecipante attivo nella produzione, in Top Gun: Maverick infatti l’apporto di Cruise è importante quasi quanto quello del regista Kosinski (se non di più).

Tom Cruise in Top Gun: Maverick
Tom Cruise in Top Gun: Maverick

Tom Cruise appare come uno degli ultimi (se non l’ultimo) “action man” hollywoodiani e Top Gun: Maverick rappresenta forse un unicum nel panorama contemporaneo. Nel 2022 a dominare le sale e gli incassi e a dettare i gusti del pubblico sono i film visti in quanto legati a un marchio o facenti parte di una saga più ampia, in questo caso invece l’attrazione principale è e resta lui: Tom Cruise, ancora oggi capace di trainare un film. Ad affiancarlo c’è Val Kilmer (oltre a Cruise unico del cast originale a tornare nel sequel) a cui il film regala poche ma toccanti scene, poi abbiamo le new entry: Jennifer Connelly e il talentuoso Miles Teller che interpreta Bradley Bradshaw, figlio di Goose: miglior amico di Maverick morto tragicamente in volo durante il primo capitolo (era interpretato da Anthony Edwards)

La Connelly riveste il ruolo del “nuovo” amore del protagonista Pete Mitchell (veniva già menzionata, senza però apparire, nel primo capitolo), e anche in questa pellicola, come nel 1986, la sottotrama romantica risulta ben amalgamata ed essenziale nell’immaginario della pellicola, facendo da contraltare alle scene action.

Jennifer Connelly interpreta Penny Benjamin in top Gun
Jennifer Connelly interpreta Penny Benjamin

Top Gun: Maverick segue un percorso estremamente classico, ma come nel primo capitolo la forza della pellicola sta nella capacità di coinvolgere ed emozionare attraverso una storia semplice e potente, che unisce romanticismo e azione. È una giostra d’emozioni che si rifà a un’accezione paradigmatica del cinema spettacolare, a stupire è l’uso di effetti pratici che rendono le scene aeree e di combattimento estremamente dinamiche e fluide, insieme a un montaggio serrato e coinvolgente.

In conclusione

Sarebbe potuto apparire come un film fuori tempo massimo, un’operazione forzata e fuori luogo, invece Top Gun:Maverick è un film che si fa amare perché regala allo spettatore la possibilità di perdersi per due ore in una storia semplice ma efficace, spettacolare ma genuina, volando alto grazie al potere del cinema. Da vedere sullo schermo più grande possibile.

Note positive

  • Tom Cruise è più in forma che mai e si riconferma l’ultimo action man hollywoodiano
  • La regia è fluida e dinamica, il che rende il film estremamente immersivo.
  • Da segnalare l’ottimo uso della colonna sonora, con la bellissima canzone originale di Lady Gaga.
  • Un montaggio serrato mantiene sempre incalzante il ritmo del film.

Note negative

  • /

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.