What’s Love? (2023): l’amore nelle sue diverse forme

Recensione della nuova commedia sentimentale diretta da Shekhar Kapur con protagonisti Lily James e Shazad Latif
Condividi su
What's Love

What’s Love?

Titolo originale: What’s Love Got to Do with It?

Anno: 2023

Nazione: Regno Unito

Genere: commedia, sentimentale

Casa di produzione: Working Title Films, Instinct Productions

Distribuzione italiana: Lucky Red

Durata: 108 minuti

Regia: Shekhar Kapur

Sceneggiatura: Jemima Khan

Fotografia: Remi Adefarasin

Montaggio: Guy Bensley, Nick Moore

Musiche: Nitin Sawhney

Attori: Lily James, Emma Thompson, Sajal Ali, Shazad Latif, Shabana Azmi, Oliver Chris, Asim Chaudhry, Jeff Mirza, Iman Boujelouah

Trailer italiano di What’s Love

What’s Love (titolo originale What’s Love Got to Do with It?) è un film del 2022 diretto da Shekhar Kapur con protagonisti Lily James, Emma Thompson e Shazad Latif. Presentato in anteprima al Toronto International Film Festival, l’opera ha ricevuto una prima in Italia durante la diciassettesima edizione della Festa del cinema di Roma, vincendo il Premio Ugo Tognazzi per la miglior commedia. Viene distribuito nelle sale cinematografiche italiane il 16 marzo grazie a Lucky Red.

Trama di What’s Love

Zoe è una giovane documentarista inglese, e nella sua vita ha avuto solo relazioni di breve durata. Il suo amico d’infanzia nonché vicino di casa, Kazim, è un oncologo di origine pakistana. Quando quest’ultimo accetta di sposarsi secondo la tradizione, ossia tramite matrimonio combinato, Zoe decide di farne l’argomento principale nel suo prossimo documentario. Con la sua videocamera la ragazza seguirà Kazim lungo tutto il percorso, fino alla cerimonia in Pakistan. Tuttavia, entrambi dovranno decidere se dare ascolto alle proprie famiglie o a quello che desiderano loro.

Recensione di What’s Love

What’s love got to do, got to do with it? Who needs a heart when a heart can be broken? Così cantava nel lontano 1984 Tina Turner, interrogandosi su un tema tanto spinoso quanto passionale: l’amore. Non è dunque un caso se la nuova pellicola diretta da Shekhar Kapur, divenuto famoso a livello internazionale grazie a opere come Elizabeth e il suo seguito Elizabeth: The Golden Age ha per portata principale il tema delle relazioni romantiche, clonando nel titolo una delle canzoni più famose della cantante statunitense. Rifacendosi a classici come Il matrimonio del mio migliore amico e Il mio grosso grasso matrimonio greco, il cineasta fornisce una sua visione ironica e spumeggiante sui rapporti amorosi attraverso due culture completamente diverse tra loro.

Ma che cos’è l’amore per i due protagonisti? Zoe (Lily James) è una giovane ragazza inglese indipendente e profondamente innamorata del suo lavoro. Nella vita ha tutto ciò che desidera: libertà, degli amici, una mamma fin troppo esuberante. Eppure, la sua vita sentimentale è un vero e proprio disastro a causa dei pessimi uomini incontrati tramite le numerose chat di incontri. Proprio come la stragrande maggioranza delle donne occidentali Zoe insegue il sogno del vero amore, il classico principe azzurro capace di rapirle il cuore e portarla a innamorarsi perdutamente di lui, tanto da costruire un futuro insieme. In assenza della vera anima gemella pronta a bussare alla sua porta la ragazza preferisce rimane da sola, sicura di sentirsi ugualmente appagata e amata lo stesso. D’altra parte, abbiamo il suo vicino di casa nonché amico d’infanzia Kazim (Shazad Latif), un rispettato medico di origine pakistana profondamente legato alla sua famiglia. Nonostante gli anni trascorsi a Londra e la sua mente aperta, il ragazzo decide di assecondare il volere dei suoi genitori programmando un matrimonio combinato proprio come vuole la tradizione del suo paese d’origine, lasciando che siano le persone più importanti della sua vita a scegliere la donna con la quale passare il resto dei suoi giorni.

Una scena del film
Una scena di What’s Love?

La nuova brillante pellicola diretta da Shekhar Kapur vede abbracciare l’Asia e l’Occidente in un tripudio di usanze e colori differenti, trattando temi ancora oggi attuali come il multiculturalismo e il razzismo. Sfruttando l’originale idea di documentare il matrimonio indiano attraverso il personaggio della documentarista interpretata da Lily James (reduce dal successo della serie televisiva Pam&Tommy), What’s Love si apre attraverso uno sguardo della grande metropoli di Londra, da sempre nota per essere una città multiculturale dove la diversità regna sovrana. Ambientata nella capitale inglese nella prima metà del tempo, il cineasta ci porta presto a fare la conoscenza dell’esaltante Cath (Emma Thompson) una donna profondamente legata alla famiglia di Kazim grazie soprattutto al loro immancabile sostegno, dovuto in particolare modo all’abbandono da parte del suo compagno. Una donna particolarmente influenzata dalle loro usanze, orgogliosa di indossare i tipici abiti indiani femminili o partecipare alle loro feste. Ma la Thompson descritta nel film è anche una madre amorevole che desidera solo il meglio per la sua Zoe, incapace di vederla da sola come lo è lei. E proprio come ogni madre si rispetti arriverà a organizzarle un appuntamento con l’uomo per lei giusto proprio per vederla felice e (finalmente) sistemata. La seconda metà del tempo è un vero e proprio omaggio a Bollywood grazie alla affascinante quanto incantevole culturale indiana, portandoci a scoprire le meraviglie che si celano dietro questo paese e le cerimonie tipiche dei loro villaggi.

What’s Love è senz’altro una rom-comedy leggera e umoristica, un incantevole riflessione sull’amore visto dagli occhi di culture diverse. Attraverso battute esilaranti la pellicola riesce ad affrontare tematiche di grande importanza senza mai scadere nel banale, veicolando al contempo una profonda morale. Il film riesce a mantenere il giusto ritmo grazie anche alle splendidi performance degli attori, tra tutte una Emma Thompson fuori dagli schemi e decisamente calata nelle usanze indiane.

Lily James e Shazad Latif
Lily James e Shazad Latif

In conclusione

I produttori di Love Actually e Il diario di Bridget Jones ci portano all’interno di una nuova commedia sentimentale dove la portata principale, l’amore per l’appunto, verrà analizzata sotto la lente di ingrandimento di diversi punti di vista. Cos’è l’amore per noi? Come trovarlo? Attraverso questa brillante opera, il regista Shekhar Kapur si spinge a fare un confronto di culture, usanze e tradizioni differenti, riuscendo a fare breccia nel cuore dello spettatore grazie alla sua semplicità e umanità.

Note positive:

  • Tematiche affrontate
  • L’amore secondo le diverse culture
  • Regia
  • Fotografia
  • Colonna sonora
  • Recitazione

Note negative:

Condividi su
Sonia Modonesi
Sonia Modonesi
Articoli: 48

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.