Normal People (2020): vite normali di persone normali

Normal People (2020): vite normali di persone normali 1

Normal People

Titolo originale: Normal People

Anno: 2020

Paese: Irlanda

Genere: Drammatico, romantico

Produzione: Element Pictures, Screen Ireland

Distribuzione: BBC Three, Hulu

Ideatore:  Sally RooneyAlice BirchMark O’Rowe

Stagione: 1

Puntate: 12

Attori: Daisy Edgar-JonesPaul MescalSarah GreeneAislín McGuckinEanna HardwickeFrank BlakeDesmond EastwoodEliot SaltIndia Mullen

Trailer italiano della serie tv Normal People

Normal People è una serie tv irlandese del 2020, disponibile in Italia su Starz Play e composta da 12 episodi ognuno dalla durata di circa 30 minuti. La serie è tratta dall’omonimo romanzo della giovane scrittrice irlandese Sally Rooney, che collabora anche alla scrittura dell’adattamento. Normal People ha ricevuto due candidature ai Golden Globe 2021, quella per migliore miniserie TV o film per la TV e quella per migliore attrice in una miniserie o film per la TV a Daisy Edgar-Jones. Al momento non è prevista una seconda stagione.

Trama di Normal People

Marianne e Connell sono due adolescenti della contea di Sligo che frequentano la stessa scuola superiore. Tra i due ragazzi nasce un’intensa storia d’amore che inizia durante il periodo del liceo e continua, tra alti e bassi, durante il periodo del college a Dublino.

Marianne e Connell sono apparentemente tanto diversi quanto in realtà sono simili. Marianne proviene da una famiglia ricca ma disfunzionale, una madre assente e un fratello violento, così come lo era il padre, ora morto. Lei spesso è sola e a scuola non ha amici ma questo sembra non importarle. Connell invece proviene da una famiglia modesta, vive solo con la madre, una donna presente e di supporto per il figlio che lavora a casa di Marianne come donna delle pulizie. A scuola lui è un ragazzo popolare, pratica sport e ha tanti amici anche se spesso con loro non condivide i modi di fare; Il giudizio degli altri invece a lui importa.

La situazione si ribalta quando i protagonisti si trasferiscono a Dublino per il college: lì Marianne trova la sua dimensione, mentre Connell fatica molto di più a inserirsi nelle nuove dinamiche sociali. Quello che li accomuna e non cambia nel corso del tempo è la grande intelligenza, brillantezza e sensibilità che caratterizza i due protagonisti e il bisogno che hanno l’uno dell’altra.

Normal People (2020): vite normali di persone normali 2
Normal People (2020)

Recensione di Normal People

Normal People è una serie che parla di due ragazzi, Connell e Marianne, che si trovano ad affrontare la vita in tutte le sue normali complessità. Anche se in un primo momento può sembrare che Connell e Marianne di normale abbiano poco, ci si rende subito conto che, invece, la normalità è proprio quella: qualcosa di difficile da affrontare, che mette alla prova, pone ostacoli e sfide da superare. In Normal People niente è scontato, niente è troppo prevedibile e questo fa riflettere su come la vita comune sia la cosa meno prevedibile che ci sia.

La serie ruota tutta attorno ai due protagonisti, ragazzi comuni con i loro pregi e difetti, personaggi scritti molto bene e interpretati benissimo da due giovani attori, sempre in parte e che forniscono una brillante prova attoriale. Lo spettatore riesce a riconoscere nei tratti di Marianne e Connell una parte di sé, come riesce a trovare sempre qualcosa di familiare nelle situazioni che si trovano ad affrontare i due ragazzi. Per questo Normal People è una di quelle serie che lascia qualcosa allo spettatore: se durante la visione è facile rivede parte di sé stessi nella serie, dopo si vedrà qualcosa della serie in sé e nella normalità delle cose, anche in quelle quotidiane.

Normal People (2020): vite normali di persone normali 3
Normal People (2020)

La serie ha una struttura molto ciclica, ci sono avvenimenti che periodicamente si ripetono. A scandire il ritmo è principalmente l’avvicinarsi e l’allontanarsi dei due protagonisti che, una volta provato l’amore, con difficoltà lo abbandonano, sentono il bisogno l’una dell’altro, del supporto dell’altra persona, ma anche dei loro corpi. Spesso stare insieme sembra difficile per Connell e Marianne, a tratti impossibile ma allo stesso tempo non possono stare con nessun altro, nel rapporto con altre persone manca sempre qualcosa, non c’è la stessa intesa e non ci sono le stesse emozioni.

Normal People è principalmente una storia d’amore e di crescita, le due dimensioni sono strettamente legate e legano anche i due protagonisti. Li vediamo inizialmente al liceo e seguiamo il loro percorso durante quasi tutto il college. Un lasso temporale ampio che permette di analizzare la crescita di Marianne e Connell, un periodo di tempo in cui acquistano consapevolezza su molti aspetti della vita. La serie è una storia d’amore raccontata per immagini, con poche parole ma estremamente comunicativa e vera, i personaggi parlano con i loro sguardi, con la grande intesa che instaurano tra di loro, mentale ma anche fisica, perché parlano i loro corpi nelle numerose scene erotiche della serie, che però non risultano mai essere volgari.

Nella serie c’è spazio per tante tematiche importanti e sempre attuali, alcune più presenti e altre meno, si parla di violenza domestica, senso d’inadeguatezza, difficoltà a socializzare e a trovare il proprio posto nel mondo. Ma si parla anche di suicidio, dell’impatto che ha un gesto così, senza mai essere retorici.

Normal People (2020): vite normali di persone normali 4
Normal People (2020)

Il tutto è accompagnato da un’estetica ricercata, realistica, adatta sempre al contesto e che rispecchia la condizione dei personaggi. Questo si può bene osservare dalle due abitazioni dei protagonisti: quella di Connell è una casa modesta ma accogliente, infatti sono ricorrenti i colori caldi, ne è l’emblema la camera di Connnell, ambientazione ricorrente nella serie e significativa; Al contrario la casa di Marianne, con ampi spazi e giardino risulta un ambiente freddo e asettico, caratterizzata da colori freddi, linee pulite e poca personalizzazione degli spazi. Tutte le ambientazioni sia interne che esterne sono curate nei minimi dettagli e secondo un’estetica ben precisa che aggiunge valore a scene chiave della serie. Anche la scelta dei luoghi non è mai casuale, ma accompagna lo svolgimento della storia e i suoi protagonisti. Quando ciclicamente le cose cambiano, cambiano anche i luoghi e l’allontanarsi e il riavvicinarsi di Connell e Marianne spesso coincide con un cambio di luogo. Questo accade, ad esempio, quando dalla provincia di Sligo si passa a Dublino, ma anche con il viaggio in Italia in una delle ultime puntate della serie.

Normal People riesce a essere un perfetto racconto per immagini, una fotografia della realtà, intima e precisa, che sa cogliere gli aspetti più nascosti, quelli che spesso si fa fatica a vedere e si ha paura di raccontare. La serie perfetta per chi cerca un prodotto di qualità che tenga incollati allo schermo fino alla fine.

Note positive

  • I personaggi
  • Gli attori
  • Le tematiche trattate
  • Le ambientazioni

Note negative

  • Non si riscontrano particolari note negative

Leave a Reply

15 − 4 =