Conferenza stampa della serie Rai – Gloria (2024)

Il 13 gennaio 2024 si è tenuta la conferenza stampa della serie Rai Gloria, qui alcune dichiarazioni
Condividi su

“Gloria” è il nuovo prodotto Rai, una serie tv che andrà in onda in prima serata a partire da lunedì 19 febbraio, con tre episodi totali fino al 27 febbraio. La protagonista assoluta intorno a cui ruota la storia è Sabrina Ferilli, con “Gloria” torna a fare commedia, un genere che, come ha detto l’attrice in conferenza stampa, le è molto mancato. Gloria una commedia agrodolce, gioca sui toni del divertimento proponendo però anche un monito importante sui pericoli della fama a tutti i costi e del voyeurismo come mezzo social. La serie sancisce il ritorno in Rai, dopo ben lunghi dodici anni, da parte della Ferilli, affiancata dai colleghi, Massimo Ghini, Sergio Assisi, Emanuela Grimalda per la regia di Fausto Brizzi. La nuova serie fa riferimento a due film che hanno fatto la storia del cinema: “Viale del Tramonto” ed “Eva contro Eva” e a una serie di grande successo come la francese “Call My Agent”. La serie è prodotta da Eagle Pictures, in collaborazione con Rai Fiction, ed è tratta dalla sceneggiatura originale di Roberto Proia “Vorrei vedere te”. Hanno inoltre collaborato ed affiancato Proia nella scrittura, due sceneggiatori noti per la capacità di unire dolce e amaro, con ironia e crudeltà, Fausto Brizzi e Paola Mammini. Gloria è una vera diva, oltre che un’adorabile bugiarda, Sabrina Ferilli è stata la prima e unica scelta del regista e della produzione. La storia si basa sulla figura di Gloria Grandi (Sabrina Ferilli), una diva del cinema italiano, convinta che il suo enorme talento sia sprecato per la serialità televisiva, di cui oramai ne fa parte da diversi anni. Il suo desiderio è quello di un gran ritorno al cinema come protagonista del grande schermo, ma si accorgerà che quelle porte le verranno aperte solo per lavori di serie B. Non accetta che il mondo dello spettacolo l’abbia dimenticata, e a nulla servono i consigli della sua amica/assistente Iole (Emanuela Grimalda) e dell’ex marito ancora innamorato di lei (Sergio Assisi). Ma per una serie di coincidenze, insieme al suo agente (Massimo Ghini) tireranno su una fantasiosa storia drammatica, per sperare che qualcuno sia disposto ancora a scritturare l’attrice per le sue vere doti recitative, che a quanto pare invece, il mondo dello spettacolo sembra che abbia dimenticato. Questo colpo di scena servirà a qualcosa ? Lo scopriremo in queste serate.

Il 13 gennaio 2024 si è svolta la conferenza stampa per presentare la nuova serie Rai intitolata “Gloria”, diretta da Fausto Brizzi e prodotta da Eagle Pictures. La serie andrà in onda su Rai 1 in prima serata, il lunedì 19 febbraio, e continuerà il 26 e il 27 febbraio. Sabrina Ferilli, che torna sulla Rai dopo 12 anni, interpreta il ruolo principale di Gloria, affiancata da un cast di grande talento tra cui Massimo Ghini, Sergio Assisi, Emanuela Grimalda, Martina Lampugnani e Luca Angeletti.

Maria Pia Ammirati – Direttrice Rai

Sono entusiasta di presentare un’ampia gamma di fiction, tra cui “Califano”, “Mameli”, “Napoli Milionaria” e “La Caduta del Duce”. Tuttavia, questa nuova storia rappresenta un genere completamente innovativo per la Rai, poiché si tratta di una commedia sarcastica e tagliente. È un nuovo approccio per prendere in giro, in modo serio, un mondo in cui siamo immersi nel culto del divismo e nell’ossessione dell’apparenza dei social media. Inoltre, sarà messa in discussione anche la stessa natura delle fiction televisive e la loro serialità, insieme al sistema di produzione di Hollywood. Abbiamo deciso di immergerci in una contemporaneità che non abbiamo sempre esplorato, e sono estremamente soddisfatta di questa scelta perché rappresenta un vero e proprio salto in avanti. Credo che il pubblico troverà questa nuova narrazione estremamente piacevole, poiché si tratta di un genere che non abbiamo mai esplorato prima. Questa commedia agrodolce ci porterà a riflettere sul mondo attuale, che sembra un circo al quale tutti cerchiamo di partecipare, ma che alla fine ci lascia con un senso di vuoto e insoddisfazione. Affronteremo temi importanti che mettono in luce la realtà della nostra società, abituata alla frenesia dei social media e alla superficialità della televisione, che talvolta ci trasforma in individui senza scrupoli. Cercheremo di evidenziare la tristezza di questa situazione, cercando di far notare le disfunzioni e le ipocrisie del nostro tempo.

Roberto Proia – Produttore cinematografico

Questa storia ha origini undici anni fa, quando ho scritto la sceneggiatura di “Vorrei vedere te” per pura passione per la scrittura; ho sempre dedicato molto tempo a scrivere come hobby. La sceneggiatura è rimasta per un po’ nel cassetto, finché Fausto, leggendola, mi ha proposto di trasformarla in una serie televisiva. A quel punto abbiamo inviato il soggetto alla Rai, che ha accettato il progetto soprattutto perché rappresentava una storia al di fuori della loro comfort zone. Abbiamo quindi iniziato a sviluppare il soggetto per la serie insieme al team editoriale della Rai, composto da Leonardo Ferrara, Alessandro Corsetti e Lorenza Bizzarri. Non avremmo mai sperato di avere un’attrice del calibro di Sabrina nel ruolo di Gloria. Quando ha accettato, per noi era come se il personaggio fosse già sullo schermo.

Sabrina Ferilli – Attrice

Ce ne sono parecchie di persone come Gloria nel nostro mondo. Questo è un mestiere particolare che mette in discussione la nostra consapevolezza, il nostro rapporto con noi stessi e con il mondo esterno. Se non hai radici solide, questo lavoro può portarti lontano, come dimostrano molti divi di Hollywood che alla fine si ritrovano a fare vite molto diverse da quelle che avevano immaginato. Il punto è che noi attori siamo sempre sotto i riflettori, anche quando non stiamo lavorando e siamo lontani dal set, ed è difficile gestire questa costante esposizione. Quindi, sì, ho conosciuto molte persone come Gloria, anche uomini, che vivono in modo simile queste sfide e questo stile di vita.
Condividi su
Marina Bia
Marina Bia

Appassionata di Cinema e Tv e tutto ciò che sia connesso con lo spettacolo. Laureata in Cinema e Teatro alla Sapienza

Articoli: 10

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.