How I Met Your Mother – Prima stagione (2005): l’inizio di una storia incredibile

How I Met Your Mother (2005) locandina

How I Met Your Mother

Titolo originale: How I Met Your Mother

Anno: 2005

Paese: Stati Uniti d’America

Genere: commedia, drammatico, sentimentale, sitcom

Casa di Produzione: Bays & Thomas Productions, 20th Century Fox Television

Distribuzione: CBS, Disney+, Mediaset

Ideatori: Carter Bays, Craig Thomas

Stagione: 1

Puntate: 22

Durata delle puntate: 20min

Regia: Pamela Fryman

Fotografia: Chris La Fountaine, Steven V. Silver

Montaggio: Susan Federman

Musica: John Swihart

Attori: Josh Radnor, Jason Segel, Cobie Smulders, Neil Patrick Harris, Alyson Hannigan, Bob Saget, Ashley Williams

Andata in onda la prima volta il 19 settembre 2005, per ben nove anni, How I Met Your Mother (conosciuta in Italia con la stramba traduzione “E alla fine arriva mamma!”) ha segnato le generazioni del nuovo millennio, proprio come fece Friends negli anni 90’. Raccogliendo proprio il testimone lasciatogli in eredità da Friends, HIMYM è diventata una delle sitcom americane più apprezzate da pubblico e dalla critica. E con l’uscita su Hulu (Disney+ in Italia) del controverso e criticatissimo spin-off “How I Met Your Father”, torniamo indietro nel tempo e riviviamo l’inizio di questa sitcom ormai diventata un cult indiscusso.

Barney, Robin, Ted, Marshall e Lily - How I Met Your Mother (2005)
Barney, Robin, Ted, Marshall e Lily – How I Met Your Mother (2005)

Ragazzi, sto per raccontarvi una storia incredibile.

La storia di come ho conosciuto vostra madre!

Ted Mosby – How I Met Your Mother (2005)

Trama How I Met Your Mother (2005)

Ted Mosby, nel 2030, decide di raccontare ai figli gli eventi che l’hanno portato a incontrare la loro madre. Tutto inizia quando il migliore amico di Ted, Marshall, dice di aver intenzione di chiedere alla sua storica ragazza Lily di sposarlo. In quel momento Ted comprende che è arrivato il momento per lui di darsi una mossa e trovare anche lui la sua anima gemella. Arrivato al solito bar Ted, con l’aiuto non richiesto del suo grande amico Barney, farà la conoscenza di una giovane ragazza canadese di nome Robin che presto si unirà al gruppo di amici e con la quale instaurerà non solo un banale rapporto di amicizia.

La teoria dell’oliva si basa sui miei amici Marshall e Lily: lui odia le olive, lei le adora, sarà per questo che sono la coppia perfetta, col giusto equilibrio.

Ted Mosby – How I Met Your Mother (2005)

Recensione di How I Met Your Mother (2005)

Cinque amici al bar, storie a dir poco leggendarie e la grande mela d’inizio millennio a fare da sfondo. Frasi e tormentoni che ormai sono entrati a far parte della cultura di massa. Relazioni sociali e sentimentali complicate ma allo stesso tempo invidiabili. Riflessioni profonde sia sull’amore che sull’amicizia. Quella comicità quasi romantica e certe volte surreale da tipica sitcom americana. Tutto questo e molto altro è stato e rimarrà per sempre la serie How I Met Your Mother creata da Carter Bays, Craig Thomas con la semplice idea di “scriviamo sui nostri amici e le cose stupide che abbiamo fatto a New York”.

Sin dalla prima stagione la serie ha ottenuto un buon numero di spettatori e delle buone recensioni da parte della critica. Eletta quasi sin da subito per le location, la comicità e le dinamiche di gruppo come erede designata di Friends. Con la scusa del raccontare il primo incontro con la madre, Ted, narratore e protagonista della serie, racconterà ai suoi figli la sua vita, e quella dei suoi amici, nella New York d’inizio anni 2000’, con tutte le difficoltà amorose e non che lo hanno portato all’incontro con la sua futura anima gemella.

Ma anche le grandi storie hanno incominciato pure da qualche parte e la serie How I Met Your Mother non fa differenza. In questa prima stagione ci vengono presentati in modo abbastanza chiaro e delineato i personaggi che ci avrebbero poi accompagnati lungo tutta questa lunga e complicata storia. Ted è l’inguaribile romantico che crede nel destino e nei colpi di fulmine, sperando un giorno di trovare la sua anima gemella. Robin è una ragazza forte e indipendente che si è trasferita da Canada per fare carriera. Marshall e Lily sono la classica coppia di fidanzati che sin dal loro primo incontro, al liceo, non vedevano l’ora di sposarsi e mettere su famiglia e infine c’è Barney, donnaiolo sciupafemmine e campione mondiale delle storie di una notte fortemente contrario al matrimonio e a qualsiasi legame.

Protagonisti di avventure formidabili che resteranno nell’immaginario collettivo dei fan già dalla prima stagione, come il primo incontro con Robin (Una lunga storia), la stramba avventura dell’ananas (La storia dell’ananas), la prima mitica festa di Halloween in terrazza alla ricerca di un vecchio colpo di fulmine (La zucca supersexy) o del primo incontro con Victoria (Rullo di tamburi), la prima stagione rimane sul buon mix di comicità e riflessioni sull’amore e sulle difficoltà che ne derivano. Dal punto di vista tecnico non c’è molto da dire, solo che all’inizio della serie è molto evidente il poco budget a disposizione e della conseguente non troppo bella scenografia. Però tutto questo riesce sicuramente ad essere messo in secondo piano dalle, comunque, molto buone prove attoriali dell’intero cast che, di episodio in episodio, continuerà a migliorare e a sembrare sempre più naturale.

Amare significa non dover dire mai “può essere”.

Lily Aldrin – How I Met Your Mother (2005)

In colcusione

Questa prima stagione di How I Met Your Mother è solamente il preludio di un racconto che ha fatto la storia della televisione mondiale, a discapito della scenografia un po’ scadente ma con delle storie davvero di qualità, la serie prende subito il volo con le sue avventure e quella comicità quasi surreali che hanno reso sin da subito How I Met Your Mother una serie tv di successo.

Aspetti Positivi:

  • Riflessioni sulla vita e sull’amore ancora molto attuali e soprattutto in cui una persona riesce ad immedesimarsi facilmente
  • Storie, comicità e location si mischiano perfettamente regalando un risultato superbo già dai primi episodi
  • Cast iconico già dalla prima stagione
  • Episodi che entrano subito a far parte della storia della serie (Una lunga storia, La storia dell’ananas, La zucca supersexy, Dopo le due di notte… e La danza della pioggia)

Aspetti Negativi:

  • Scenografia non proprio al massimo nella prima metà della stagione

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.