One life (2023). Come un semplice gesto possa cambiare una vita

Condividi su

Trailer di One Life

Informazioni sul film e dove vederlo in streaming

Il film One life è l’adattamento della biografia con il titolo If It’s Not Impossible… The Life of Sir Nicholas Winton scritta da Barbara Winton.
La pellicola è stata presentata in anteprima al Toronto Film Festival 2023 e sarà distribuita al cinema il 21 dicembre 2023.

La trama del film One life

Il film segue la storia di Nicholas Winton, una figura poco nota durante la seconda guerra mondiale, Winton infatti attraverso un’operazione congiunta con l’ambasciata inglese di stanza a Praga, contribuì a salvare centinaia di bambini cecoslovacchi qualche mese prima dello scoppio del secondo conflitto mondiale.

Anthony Hopkins in One Life
Anthony Hopkins in One Life

La recensione del film One life

Rabbi Hertz : Perché lo sta facendo Signor Winton?
Nicholas Winton:  Perché se posso fare qualcosa, allora devo farlo

Il film On life è il debutto alla regia di James Hawes, regista britannico noto prevalentemente per le sue produzioni televisive, tra cui la serie Doctor Who. Il regista sceglie di portare sullo schermo una storia poco nota al pubblico, tratta da una biografia su Nicholas Winton, che racconta un evento realmente accaduto qualche mese prima dello scoppio del secondo conflitto mondiale, un’operazione di salvataggio che permise di salvare 669 bambini facendoli partire dalla stazione di Praga fino ad arrivare a Londra; molti di loro sono stati gli unici a sopravvivere all’Olocausto.

One life è un film che lavora di sottrazione, con una narrazione che si sviluppa tra passato e presente. La sceneggiatura risulta solida e compatta e si vede la mano esperta di Lucinda Coxon, soprattutto in determinati passaggi, com’era stato sia per il film The Danish Girl che per Crimson peak. Interessante l’adattamento, anche se non innovativo. Difatti il regista per il suo primo lungometraggio decide di non rischiare proponendo una regia lineare e senza grandi guizzi creativi; alcune scelte sono più funzionali di altre e per lo più sono al servizio della storia narrata.

Si sceglie inoltre di giocare sul ritmo del film, alternando una narrazione in crescendo nei vari flashback mentre viene raccontata l’operazione speciale, in opposizione con il ritmo dilatato nel presente. Funzionale la caratterizzazione dei personaggi anche se essenziale, il film riesce ad avere un impatto corale, anche se trainato da una misurata interpretazione di Anthony Hopkins, che interpreta il protagonista nel presente e un passionale e convincente Johnny Flynn nel passato. Un personaggio che negli anni a venire si porta il dubbio e il peso dell’operazione che era stata effettuata. Nel cast troviamo anche nomi noti come Helena Bonham Carter, Romola Garai e Lena Olin, nei ruoli della madre, di una collega e della moglie del protagonista

In un film biografico con una tematica così delicata, il rischio più grosso è di eccedere troppo nella drammaticità, invece il film punta a sottolineare l’importanza di una scelta fatta dal protagonista in un determinato contesto, piuttosto che indugiare nel racconto in modo minuzioso. Una decisione interessante, che porta un taglio fluido ed essenziale, anche se più classico, una scelta forse dettata dalla consapevolezza che non avrebbe avuto lo stesso impatto emotivo di Schindler’s List, anche se si ha un ottimo cast.

Fotogramma di One Life (2023)
Fotogramma di One Life (2023)

In conclusione

Un buon debutto per il regista James Hawes che con il film One life porta sullo schermo una storia emozionante ed emozionale, uno spaccato di storia poco conosciuto, che viene raccontato attraverso gli occhi del protagonista all’alba di uno dei periodi più bui del nostro passato.

Note positive

  • Cast
  • Adattamento

Note negative

  • /
Condividi su
Tatiana Coquio
Tatiana Coquio

Amo alla follia la settima arte, la sceneggiatura è ciò che mi interessa di più in un film, tanto da aver fatto degli studi in merito.
Star Wars fan da una vita e serie TV addicted.
Lettrice e scrittrice compulsiva, sempre pronta ad appuntare note e pensieri un po' ovunque, quando posso viaggio per il mondo accompagnata dal mio fido ipod e una colonna sonora a tema.

Articoli: 55

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.