The Legend & Butterfly (2023): 70 anni di Toei all’insegna dell’epica – FEFF 25

The Legend & Butterfly (presentato alla venticinquesima edizione del Far East Film Festival di Udine), un melodramma di tre ore su Oda Nobunaga, signore della guerra
Condividi su
Locandina di The Legend & Butterfly

The Legend & Butterfly

Titolo originale: Regendo & Batafurai

Anno: 2023

Paese: Giappone

Genere: Drammatico / Storico / Guerra

Prodotto da: Satoshi Fukushima

Casa di produzione: Toei Company

Distribuzione italiana: Prime Video

Durata: 2 hr 48 min (168 min)

Regia: Keishi Otomo

Sceneggiatura: Ryōta Kosawa

Fotografia: Akiko Ashizawa

Montaggio: Tsuyoshi Imai

Musiche: Naoki Sato

Attori: Takuya Kimura, Haruka Ayase

The Legend & Butterfly

Informazioni sul film e dove vederlo in streaming

La saga live action di Ruoroni Kenshin aveva già fatto intuire la naturale inclinazione di Keishi Otomo per i film in costume. In occasione del settantesimo anniversario della Toei, il regista alza ancor di più il tiro e sforna The Legend & Butterfly (presentato alla venticinquesima edizione del Far East Film Festival di Udine), un melodramma di tre ore su Oda Nobunaga, signore della guerra che (per numero di lungometraggi a lui dedicati) può essere considerato il corrispettivo nipponico di Napoleone Bonaparte.

Pur esibendo in ogni sua componente scenica quella compostezza plastica da kolossal ad alto budget, The Legend & Butterfly è un film molto distante dai canoni del chambara classico (il “cappa e spada” nipponico). Certo, non che manchino sequenze in cui il clangore delle katane la fa da padrone, ma per tutta la durata è evidente quanto Otomo preferisca concentrarsi più sulle vicende matrimoniali di Oda anziché sulle sue gesta belliche.

Trama di The Legend & Butterfly

Nel Giappone feudale devastato da guerre intestine, i nobili Oda Nobunaga (Takuya Kimura) e Nohime (Haruka Ayase) convolano a nozze per risanare una faida tra clan. Inizialmente ostili l’un l’altro, i due coniugi si scopriranno preziosi alleati quando dovranno fronteggiare nemici comuni. Dalla collaborazione nel concepimento di efficaci strategie militari al vero amore, il passo sarà breve…

Fotogramma del film The Legend & Butterfly
Fotogramma del film The Legend & Butterfly

Recensione The Legend & Butterfly

Partiamo da ciò che potrebbe far arricciare il naso ai puristi della Storia al Cinema ad ogni costo: la versione che The Legend & Butterfly racconta di Oda è fortemente romanzata. Della relazione con Nohime sono pervenute poche fonti, e ciò ha permesso agli sceneggiatori di ricamare una storia d’amore tra opposti che inevitabilmente si troveranno ad attrarsi. Come spesso accade nei blockbuster giapponesi, non si negano spericolate commistioni di toni agli antipodi, e anche in questo caso si sceglie di abbracciare sfumature da commedia in costume come contraltare a certe tensioni alla tragedia kurosawiana: le primissime interazioni tra i due protagonisti sono molto frizzanti e a tratti persino giocose, e preparano il terreno al pathos, agli spargimenti di sangue e agli intrighi di palazzo della seconda parte.

L’attore-cantante Kimura Takuya sfodera una professionalità viscerale nel ritratto di Oda, descrivendone la progressiva evoluzione da rozzo signore della guerra di campagna a spietato egemone locale ossessionato dal controllo del territorio. Dovendo misurarsi con un personaggio creato quasi ex novo per il lungometraggio, Haruka Ayase aggiunge invece una nota femminista alla narrazione, e svolge egregiamente il ruolo di moglie di convenienza che realizza di poter sovvertire le proprie funzioni sociali e tenere testa persino al più indomito dei guerrieri.

Poiché la sceneggiatura copre ben tre decenni di storia giapponese, la durata di oltre 160 minuti aiuta a diluire l’elevato numero di vicende narrate. Ciò che però potrebbe suscitare qualche perplessità a chi non ha dimestichezza con gli eventi dell’epoca sono le vistose elissi temporali che spesso frammentano bruscamente il racconto. Ci pensano comunque l’elevato sforzo artistico (notevoli le ricostruzioni di castelli e navi) e l’ottima gestione delle sporadiche scene di battaglia a mantenere intatto il senso per lo spettacolo che un film di questo tipo intende offrire.

The Legend & Butterfly
The Legend & Butterfly

In conclusione

Note positive

  • Lo sfarzo scenografico e dei costumi, naturale conseguenza del generoso budget concesso da Toei.
  • L’ottima chimica tra i due attori protagonisti.
  • La gestione di registri variegati che vanno dal melodramma, all’epico, alle sfumature da commedia sentimentale.
  • La durata di quasi tre ore, che diluisce con ottimo ritmo un racconto di trent’anni di storia nipponica.

Note negative

  • Troppe elissi temporali che spezzettano bruscamente la storia.

Condividi su
Riccardo Antoniazzi
Riccardo Antoniazzi

Classe 1996, ex studente di lettere moderne presso l'Università degli Studi di Padova e copywriter con competenze SEO. Appassionato di cinema, arte, letteratura e videogiochi.

Articoli: 149

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.