Demon Slayer Movie: Infinity Train (2020) – Viaggio sul treno della morte

Demon Slayer Movie: Infinity Train (2020) - Viaggio sul treno della morte 1

Demon Slayer Movie: Infinity Train

Titolo originale: Kimetsu no Yaiba the Movie: Mugen Train: 劇場版「鬼滅の刃

Anno: 2020

Paese: Giappone

Genere: Azione, animazione

Produzione: Ufotable

Durata: 117 minuti

Regia: Haruo Sotozaki

Fotografia: Yuichi Terao

Montaggio: Manabu Kamino

Musiche: Yuki Kajiura, Vai Shiina

Art director: Akira Matsushima

Attori: Natsuki Hanae, Kito Akari ,Hiro Shimono, Yoshitsugu Matsuoka, Satoshi Hino, Daisuke Hirakawa, Akira Ishida

Il fenomeno di Demon Slayer

Nel 2016 esce sulla rivista giapponese Shonen Jump il primo capitolo di Demon Slayer, disegnato e sceneggiato da Koyoharu Gotōge. Il fumetto ha un discreto successo in patria ma il boom arriva nel 2019 quando con l’uscita dell’adattamento animato, Demon Slayer diventa una delle serie più seguite e amate degli ultimi anni.

Demon Slayer è ambientato nell’epoca e racconta la storia di Kamado Tanjiro che diventa un cacciatore di demoni per poter vendicare la sua famiglia brutalmente uccisa da loro e trovare una cura per la sorella Nekuzo, l’unica sopravvissuta all’attacco. Quest’ultima si è trasformata in un demone ma conserva ancora una coscienza umana e sarà di grande aiuto al fratello durante gli scontri con i demoni.

Attualmente Demon Slayer ha una prima stagione e un film. Solo recentemente è stato confermato da Ufotable l’arrivo della seconda stagione.

Trama di Demon Slayer Movie: Infinity Train

Dopo aver conosciuto la squadra degli Ammazza Demoni, Tanjiro e sua sorella Nezuko, insieme ai suoi compagni di squadra Zenitsu e Inosuke, riceve l’incarico d’indagare su un treno dove in poco tempo sono scomparse più di quaranta persone. I tre cacciatori insieme al Pilastro del Fuoco Rengoku dovranno sconfiggere il demone che infesta il treno e salvare i passeggeri a bordo.

Demon Slayer Movie: Infinity Train (2020) - Viaggio sul treno della morte 2
Rengoku in una scena del film

Recensione di Demon Slayer Movie: Infinity Train

Demon Slayer Movie: Infinity Train in patria (e non solo) è stato campione d’incassi e il motivo del successo risiede in una storia che è praticamente incentrata sulla tradizione giapponese e delle animazioni ben fatte. Il film riparte subito dopo la conclusione della prima stagione e lo spettatore che non ha avuto modo di recuperare la serie animata sicuramente avrà un po’ di difficoltà a capire la storia. Ma non troppa. I nostri eroi infatti faranno i conti con il proprio passato specialmente il protagonista Tanjiro che nei suoi sogni, riuscirà a incontrare la famiglia morta e finalmente a dirgli addio.

Demon Slayer Movie: Infinity Train non si concentra sulla crescita dei personaggi ma porta avanti solamente un pezzo di storia ripreso dal manga. Il film d’animazione punta tutto su una lunga battaglia tra la vita e la morte dove gli spadaccini per non perire si ritroveranno a combattere con uno dei demoni più potenti. Non mancano delle tematiche molto care al pubblico nipponico come l’unione famigliare, il non arrendersi mai per superare le avversità e l’importanza dell’amicizia. Il tema della famiglia non lo vediamo solamente attraverso il legame fraterno tra Tanjiro e Nezuko ma anche da un nuovo personaggio: Rengoku il pilastro del fuoco che, lontano da casa, penserà al rapporto speciale con il suo fratellino e a quello complicato con il padre.

Il problema principale è che la pellicola sembra avere molto da raccontare ma il risultato è nella media perché non riesce a sviluppare al meglio i concetti proposti. Di Rengoku oltre al suo passato non ci viene offerto nient’altro, anche della sua personalità si finisce per saperne ben poco. Dei protagonisti si può dire che sono stati molto più approfonditi nella serie animata che è collegata al film ma il personaggio di Rengoku non ha avuto molto spazio nella prima stagione e il film è stata un’occasione sprecata per conoscerlo al meglio. Tanjiro resta il personaggio che spicca di più insieme a Inosuke e saranno protagonisti di un combattimento all’ultimo sangue che insieme a quello finale è la parte migliore del lungometraggio.

In conclusione non bisogna farsi grandi aspettative da Demon Slayer Movie: Infinity Train si tratta solamente di una lunga battaglia con delle animazioni molto nella media e una CGI abbastanza grezza considerando l’alto budget. Il film può essere apprezzato appieno da chi ha amato la serie animata e magari, può mettere curiosità a chi non lo conosceva.

Note positive

  • Animazioni abbastanza buone
  • Colonna sonora
  • Doppiaggio italiano
  • Trama semplice e lineare

Note negative

  • Tematiche per nulla affrontate
  • La CGI
  • Rengoku è un personaggio per nulla sviluppato
  • Chi non conosce il mondo di Demon Slayer già formato nella serie animata può annoiarsi

Leave a Reply